La storia scritta sui palazzi newyorkesi

Ho letto da qualche parte che si vede da quanto tempo vivi a New York da come cammini per strada: più il tuo naso è all insù, più significa che non ti sei ancora abituato ai grattacieli…

Io cammino ore e ore al giorno ma non vedo mai nessuno guardare a terra…saranno tutti nuovi a New York? O semplicemente innamorati, come me, e come il primo giorno.

Camminare con lo sguardo in alto nutrisce una curiosità e una fame che non ha limiti né sazietà.

L’altro giorno, sulla 14th ho visto un palazzo bianco bellissimo con la scritta “Italian labor Center” e scoperto che, costruito nel 1919, dove prima c’era una “Little Italy”, era stata la sede del sindacato degli orologiai. Gli orologiai!

A cornice della scritta “Centro Italiano del Lavoro”, due bassorilievi strani, uno con madre, padre e figlio (forse), l’altro più inquietante con una donna dai capelli elettrizzati (e gli occhi pazzi) che un serpente sta mordendo, mentre suo figlio urla e suo marito pensa agli affari suoi..

Non so molto altro, ma se scopro più cose ve le scrivo qui.

 

231 E 14th St, New York, 

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s